spadello in cucina
Blog

Pasta tricolore

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Nel corso della mia vita qualcosa è cambiato. Mi sento felice, soddisfatta di questa nuova esperienza in cucina. Chi mi legge, chi mi osserva, chi mi segue, chi mi ama… riesce a capire il mio messaggio: la Passione. La cucina mi ha fatto rinascere e in particolare l’esperienza con i bambini è linfa vitale per me perché è bello sentire quelle grida di sincerità e osservare quegli sguardi teneri e fiduciosi.

A tal proposito, voglio presentarvi la mia ricetta della pasta tricolore che ho realizzato al corso di cucina Zodio insieme ai bambini. I colori, protagonisti di questa ricetta, sono completamente a base vegetale e quindi un motivo in più per far conoscere ai nostri bambini il linguaggio della cucina. Cominciamo… dalla barbabietola che tutti conosciamo e la spirulina, un po’ meno usata.

Ma cos'è la "Spirulina"

Si tratta di un alga appartenente alla famiglia delle Cyanophiaceae, che cresce nelle acque dolci delle zone sub-tropicali. Essa è utilizzata fin dall'antichità per le sue proprietà ricostituenti. E' infatti una preziosa fonte di proteine vegetali, vitamine e sali minerali. Acquistabile in erboristeria oppure online, comodamente in polvere colora la nostra pasta oppure può essere utilizzata in centrifugati, smoothie e latte vegetale.

Ho scelto di utilizzare anche la barbabietola in polvere per semplificare il procedimento, in mancanza potrete utilizzare la barbabietola lessa con le seguenti dosi: 225 gr di farina di semola, 75 gr di barbabietola lessata, 1 uovo. Stessi ingredienti se al posto della spirulina vorrete utilizzare gli spinaci; unico accorgimento: cercate di eliminare più acqua possibile dagli spinaci altrimenti l'impasto risulterà molle. In entrambi i casi frullate sia la barbabietola che gli spinaci e create due panetti distinti e separati. A tatto sentirete la consistenza dell'impasto: se è troppo molle aumentate la quantità della farina. Detto questo, vi presento la mia pasta tricolore.

Pasta stellare tricolore con ragù bianco (per 4 persone)

panetto rosso

95 gr di farina semola

1/2 cucchiaio di barbabietola in polvere

1 uovo

Panetto verde

95 gr di farina di semola

1/2 cucchiaio di spirulina in polvere

1 uovo

Panetto giallo

100 gr di farina di semola di grano

1 uovo

Ragù bianco

400 gr di trita di manzo

1 carota

1 costa di sedano

1 cipolla

un bicchiere di brodo vegetale

1/2 bicchiere di vino bianco

sale

grana

Preparazione

Pesate le farine separatamente e in due di esse aggiungete la polvere colorata. Mescolate le farine per colorarle e disponetele a fontana. Aggiungete l'uovo e impastate fino a quando non avrete ottenuto un impasto solido e omogeneo. Pellicolate e lasciate riposare.

Tagliate a dadini piccoli le verdure e affettate la cipolla. Ponete la cipolla per alcuni minuti in acqua fredda in modo che il sapore diventi meno forte. In una padella lasciate scaldare l'olio, aggiungete la carota, il sedano e la cipolla. Lasciate insaporire qualche minuto e unite la carne tritata e lasciate colorire a fiamma vivace.

Bagnate con il mezzo bicchiere di vino e fatelo evaporare, salate quanto basta.

Abbassate la fiamma e cuocete lentamente per un'ora aggiungendo di tanto in tanto il brodo.

Intanto prendete i panetti e uno alla volta con la macchina sfogliatrice formate tre sfoglie.

Tagliatele verticalmente a liste e poi orizzontalmente, formando dei quadratini. Stringete al centro ogni quadratino, realizzando tante farfalle colorate.

Cuocete la pasta e saltatela in padella con una spolverata di grana.farfalle 2 ottimizzata min 1

Se ti è piaciuta, condividi questa ricetta sui social

Seguimi sui social